22/05/2018
Per fortuna la lavatrice c'è!
by Elisa Prete

Spesso facendo le faccende domestiche cerco di trovare il sistema più veloce e conveniente. Di sicuro nel caso della biancheria è mettere tutto in lavatrice e ormai per molti anche asciugatrice.

 

Il dolce profumo di lenzuola pulite non é l'unico motivo per lavarle. A quanto pare i batteri fanno in fretta ad annidarsi tra le nostre lenzuola nn ci resta che lavarle almeno una volta a settinana.

 

Cambiare le lenzuola è particolarmente importante non solo per mantenere la camera da letto pulita ma anche per preservare la propria igiene. Ma con quale frequenza bisognerebbe sostituirle per non andare incontro a rischi per la salute? Ecco di seguito cosa bisogna sapere a riguardo.

Se non si vuole che il letto diventi un terreno di coltura di funghi, germi e batteri, le lenzuola vanno cambiate una volta alla settimana, o al massimo ogni 9-10 giorni. A dirlo è Philip Tierno, microbiologo dell'Università di New York, il quale specifica che chi si dimentica di farlo incorre nel rischio di ammalarsi.

Ogni anno un essere umano produce una media di 98,4 litri di sudore e l'umidità è l'ambiente ideale per la riproduzione dei funghi: uno studio ha infatti scoperto che i cuscini di piuma e sintetici ne possono contenere fino a 17 specie diverse. Il problema è che le spore ma anche le polveri, i coloranti usati sul pigiama e sui capi di abbigliamento, le cellule della pelle, cosmetici come oli e creme per il corpo, residui di cibo - per chi mangia a letto - sono tutti elementi nocivi che la forza di gravità fa depositare in basso, quindi sul materasso.

"Anche le polveri contenute nell'atmosfera si depositano sulle lenzuola e vengono inalate per circa otto ore al giorno", spiega Tierno. Per questo motivo, "considerando che circa una persona su sei soffre di qualche forma allergica o di difficoltà respiratorie e che si trascorre in media circa un terzo della vita a letto, si comprende come lenzuola pulite siano indispensabili per il benessere".

Il letto è anche il luogo preferito degli acari della polvere, che qui trovano un ambiente ideale per la loro sopravvivenza. Ce ne possono essere 12 mila per ogni grammo di polvere e fino a un milione nel materasso. "Si tratta di piccoli insetti che possono aggravare l’asma, esacerbare o provocare allergie, come rinite e orticaria", spiega Tierno. Il consiglio per una buona prevenzione è quello di prediligere lenzuola traspiranti realizzate con tessuti naturali, come il cotone o il lino o canapa.

 

Per le nostre lenzuola in lino o canapa e i nostri pigiami in canapa visita la pagina notte nella sezione prodotti.

Tratto da:

http://m.ilgiornale.it/news/2018/05/21/lenzuola-quando-cambiarle-e-i-rischi-per-la-salute/1530138/

 

Newsletter

Copyright © 2018 - All Right Reserver - P.iva 00506510650
credits.Kreisa